Comitato Marsicano NO Powercrop
2gen/120

Per la seconda volta la Regione Abruzzo respinge l’emendamento alla finanziaria


Per la seconda volta
la Regione Abruzzo respinge l’emendamento alla finanziaria presentato lo scorso 29 Dicembre dal Consigliere Di Pangrazio con il quale si va a regolamentare la costruzione delle centrali a Biomasse nella Regione verde (ancora per poco) d’Italia.

Con questo secondo rifiuto, il Governo della Regione Abruzzo scopre definitivamente le carte palesando quelle che sono le sue vere intenzioni.

Ricordiamo infatti che durante la seduta dell' 8 novembre il Consiglio Regionale aveva votato (QUASI ALL`UNANIMITA`) e approvato un documento in cui si impegnavano il Presidente della Regione Abruzzo, G. Chiodi, e l'Assessore all'ambiente, M. di Dalmazio a:

  • “congelare” l’ iter autorizzativo della Centrale biomasse almeno fino all'esito dei ricorsi pendenti presso il TAR Abruzzo;
  • chiedere al Comitato VIA di procedere a una nuova Valutazione di Impatto Ambientale, sulla base di quanto previsto dall'articolo 6 del D.lgs 152 del 2006;
  • a valutare l'ipotesi di predisporre una normativa che contempli il vincolo di rilascio di parere di Valutazione di Impatto Sanitario, cosi' come richiesto dalle Amministrazioni comunali di Avezzano e Luco dei Marsi.

 

Dopo quasi due mesi ci ritroviamo non solo a dover constatare che ancora nulla è stato fatto in tal senso, ma sopratutto torniamo a sbattere la testa contro il muro di povertà etica, morale, sociale e perché no anche politica che caratterizza questa Governo del territorio abruzzese.

Non solo la Commissione VIA che dovrebbe essere presieduta da tecnici del settore ha approvato uno studio di impatto ambientale presentato dalla Power Crop che rasenta il ridicolo, ma ci ritroviamo a dover assistere alla vergognosa contraddizione di una giunta regionale che prima approva una risoluzione a difesa di un territorio contro un tipo di "imprenditoria" e poi respingere per ben due volte un emendamento costruito appositamente per la difesa del territorio contro lo stesso tipo di "imprenditoria".

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • Digg
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
Continua a leggere: "Per la seconda volta la Regione Abruzzo respinge l’emendamento alla finanziaria"
22dic/110

Centrale a biomasse: la Regione Abruzzo respinge l’emendamento presentato dal PD

E’ stato respinto questa mattina, nella seduta di commissione consiliare, l’emendamento presentato dai Consiglieri regionali del PD Giuseppe Di Pangrazio e Giovanni D’Amico con il quale si definivano, in maniera univoca le condizioni necessarie per la costruzione di impianti per la produzione di energia tramite combustione da biomasse. I consiglieri regionali Di Pangrazio e D’Amico avevano predisposto l’emendamento, da inserire nella legge finanziaria della Regione Abruzzo 2012, sulla base della Risoluzione approvata all’unanimità, con verbale 94/2 dell’8 novembre 2011, con la quale il Consiglio regionale impegnava la Giunta regionale a sospendere il procedimento autorizzativo ed a chiedere una nuova valutazione di impatto per la realizzazione ad Avezzano della centrale a biomasse da parte della Powercrop. "La maggioranza di centro destra, non ha ritenuto di dover sostenere questa posizione- hanno dichiarato i Consiglieri regionali – ignorando il precedente impegno e soprattutto che questa nostra proposta che punta a bloccare subito la centrale di Borgo Incile, è ampiamente condivisa dai sindaci di Avezzano e di Luco dei Marsi, e dai comitati cittadini che intorno a questa vicenda si sono mobilitati". I Consiglieri regionale Di Pangrazio e D’Amico riproporranno, nel corso della discussione del 29 dicembre l’emendamento ed auspicano che la maggioranza di centro destra comprenda appieno il portato dell’emendamento assumendosi la responsabilità di dare o non dare seguito a quanto, anche con il loro voto , sostenuto ed approvato dal Consiglio regionale. Di Pangrazio ha infine dichiarato: "Su questo tema la maggioranza deve fare chiarezza: dica chiaramente se è con noi per la tutela dei territori, del lavoro del mondo agricolo e della comunità marsicana".

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • Digg
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
6dic/110

Una legge per la salvaguardia del Fucino

Creare una Norma che tuteli gli interessi economici ed ambientali del Fucino, Questo è stato il tema dibattuto ieri sera presso la Sala consigliare del Comune di Luco dei Marsi.

Ricapitoliamo: l'8 novembre presso la Regione Abruzzo è stata messa ai voti una risoluzione con la quale si impegnavano Il Presidente della Regione, G. Chiodi e l'Assessore Regionale all'Ambiente, M. di Dalmazio, a congelare l'Iter autorizzativo della centrale a biomasse Power  Crop, almeno fino all'esito dei ricorsi (ben 3) pendenti presso il TAR.

Cosa è stato fatto fino ad ora? E' passato un mese ormai, e ad oggi nulla si è mosso in Regione. Attendiamo che cambi qualcosa e nel frattempo il Sindaco di Luco dei Marsi  C. Cherubini (PD) insieme con il Sindaco di Avezzano A. Floris (PDL), ha indetto un'assemblea cittadina alla quale sono stati invitati anche i Consiglieri Regionali e i sindaci del territorio Marsicano, quest'ultimi ancora una volta si sono mostrati indifferenti all'invito, infatti su 37 comuni marsicani solo 3 hanno avuto la decenza di rispondere all'appello: Ortucchio (Vice sindaco R. Favoriti) Capistrello (Assessore Piacente), Trasacco che pur non essendo presente fisicamente ha inviato una lettera con cui sottolinea la piena condivisione di intenti.

E' la seconda volta che i sindaci marsicani non rispondono all'invito e questo ci lascia perplessi, lo sottolinea anche l'ingegnere ed ex sindaco di Luco Cesidio Chiarilli  il quale si dice "amareggiato dalla mancata presenza degli altri sindaci. E' come se ognuno pensasse al proprio orticello in funzione elettorale. Ma qui bisogna fare squadra e riportare la politica a svolgere la funzione alla quale è deputata: prendere decisioni e assumersene le responsabilità".

Il sindaco di Luco dei Marsi C. Cherubini ha lanciato una proposta : mettere in campo iniziative per salvaguardare una volta per tutte il nostro territorio.

Posizione ampiamente ribadita con i propri interventi anche  dal Sindaco di Avezzano, dai Consiglieri Regionali Di Pangrazio e Milano e dal Vicepresidente D'Amico.

Nell'assemblea di Luco si parla di una legge che metta il Fucino a riparo da insediamenti come quello della Power Crop; Chiediamo leggi e norme che portino ad una pianificazione regionale che tenga conto delle reali potenzialità e risorse territoriali e le sappia promuovere in modo tale da percorrere la strada dello sviluppo economico e sociale nel  pieno rispetto dell'ambiente, della storia e salute dei cittadini e del luogo in cui essi vivono.  Ai nostri rappresentanti non possiamo che chiedere uno sforzo in sede regionale in questo senso".

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • Digg
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
8nov/110

Oggi è stata scritta una buona pagina nella storia della Marsica

Il Comitato Marsicano NO Power Crop esprime piena soddisfazione per il voto di oggi del Consiglio Regionale. All’unanimità è stato approvato un documento che congela l’iter autorizzativo almeno fino all’esito dei ricorsi pendenti presso il TAR Abruzzo; inoltre si chiede al Comitato VIA di procedere a una nuova Valutazione di Impatto Ambientale, sulla base di quanto previsto dall’articolo 6 del D.lgs 152 del 2006’; si sollecita, infine, a valutare l’ipotesi di predisporre una normativa che contempli il vincolo di rilascio di parere di Valutazione di Impatto Sanitario, cosi’ come richiesto dalle Amministrazioni comunali di Avezzano e Luco dei Marsi.

Oggi è stata scritta una buona pagina nella storia della Marsica e dell’Abruzzo intero: finalmente istituzioni, forze politiche e popolo hanno avuto un’ unica voce. All'Aquila sono giunti circa 100 manifestanti "armati" di striscioni, fischietti e allegri cori di protesta contro quella che è a tutti gli effetti una vera violenza contro il territorio Marsicano. Insieme ai comitati cittadini, in prima fila  e vestiti del "tricolore", il nostro Sindaco di Avezzano, Antonio Floris (PDL), e il Sindaco di Luco dei Marsi, Camillo Cherubini (PD), i quali a fine Consiglio si sono abbracciati amichevolmente congratulandosi per l'esito positivo della giornata, un messaggio bello, forte e chiaro con il quale si torna a ribadire che la salvaguardia di un territorio, della sua economia e di chi lo abita non è nè di destra nè di sinistra, ma appartiene a tutti noi indistintamente.

"Siamo riusciti finalmente, dopo mesi di attesa e rimandi, a far comprendere alla Regione che la salvaguardia dell’ambiente è un tema di fondamentale importanza per il territorio marsicano". E’ questo il commento del consigliere Regionale Giuseppe Di Pangrazio (PD) uno dei promotori del documento oggi votato.

"Una decisione che, anche se non pone la parola fine sull’intera vicenda, costituisce un passo importante verso la sconfitta definitiva di tale progetto - afferma Antonello Santilli (Idv) - ed un segnale forte di vicinanza alle ragioni dei suoi oppositori".

"L’approvazione della risoluzione presentata dall’opposizione è una vittoria della mobilitazione democratica. Ma non bisogna abbassare la guardia. Oggi si è vinta una battaglia non la guerra", questo il commento del Consigliere Regionale Maurizio Acerbo (PRC), anche egli promotore del documento messo ai voti quest'oggi.

Ed è proprio così, oggi abbiamo ottenuto un buon risultato, ma la pratita non è ancora conclusa, per questo motivo il Comitato Marsicano NO Power Crop  vigilerà sulla attuazione degli impegni presi dal Presidente della Regione Abruzzo, Gianni Chiodi e dall'Assessore Regionale all'Ambiente Mauro Di Dalmazio, e continuerà con ancora più forza nell’opera di sensibilizzazione e mobilitazione dell’opinione pubblica.

 La Megacentrale non si farà. La Power Crop si rassegni e cambi idea!

Grazie per questo piccolo, ma importante risultato ai ragazzi del Comitato Marsicano NO Power Crop, ai sindaci Floris e Cherubini e ai consiglieri Regionali che si sono impegnati fino in fondo a fianco dei cittadini.

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • Digg
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
19ott/110

Il video della manifestazione del 17 ottobre 2011 presso la Regione Abruzzo

L'Aquila 18/10/2011 Il comitato no-metanodotto Sulmona - L'Aquila - Foligno e il Comitato Marsicano No-Power Crop (una centrale a biomasse nel Fucino) sono fuori il consiglio regionale dove si discuterà di entrambi i progetti. Il consiglio regionale approverà una risoluzione per lo studio di un tragitto alternativo per il metanodotto Snam. Intanto Domenica 23 alle 16 si riunirà anche all'asilo occupato a L'Aquila un'assemblea per fare rete sui conflitti ambientali abruzzesi.

Nell'intervista il nostro Luigi Presutti

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • Digg
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
18ott/110

Risoluzione Power Crop rinviata al prossimo Consiglio Regionale

Foto: Fabio Leonardi

Questa mattina alcuni membri attivi del nostro comitato si sono dati appuntamento alle ore 10.00 davanti i cancelli del Palazzo della Regione Abruzzo all'Aquila. Erano "armati" di volantini (gli stessi che potete scaricare nella sezione di fianco), di striscioni e di un enorme amore per la propria terra; terra sempre più spesso minacciata da grandi opere che le lobby e le multinazionali dell'energia spacciano come necessarie e eco-compatibili, ma che in realtà nascondono solo mere speculazioni a danno dei territori e di ogni specie vivente che li abitata.

Oggi un appuntamento importante per il comitato marsicano NO Power Crop: pur non essendo presente nei punti all'ordine del giorno, il consigliere regionale Di Pangrazio ha ugualmente presentato al Consiglio Regionale la risoluzione sull'impianto a biomasse che la Power Crop vuole costruire a Borgo Incile di Avezzano.

Ricordiamo che il documento è stato scritto a seguito di una audizione del sindaco di Avezzano, A. Floris e il sindaco di Luco dei Marsi, C. Cherubini, e di rappresentati di questo comitato presso la commissione ambiente della Regione Abruzzo.

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • Digg
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
Continua a leggere: "Risoluzione Power Crop rinviata al prossimo Consiglio Regionale"